mercoledì 20 luglio 2011

La pasta

Questa foto venne venne scattata a Napoli , regno della pastasciutta, dal famoso Chauffourier, ammiriamo una parata di maccheroni, vermicelli, fettuccine, stesi al sole ad asciugare.I napoletani avevano diffuso nel mondo intero la pastasciutta, un cibo semplice che si sposava con le salse  "alla  pummarola ". Le pastasciutte venivano lessate e servite lungo la strada e i popolani le mangiavano con le mani.
Fino al 1600 questo alimento era un lusso per pochi, mentre il piatto tipico del popolo erano le zuppe a base di cavolo cappuccio e per questo i napoletani erano chiamati "mangiafoglia". All'inizio del Seicento però l'introduzione di nuove tecniche produttive rese la pasta più economica e alla portata di tutti, nel 1647, in occasione della rivolta capeggiata da Masianello contro le gabelle imposte sugli alimenti, i maccheroni risultavano già il ciboper eccellenza del popolo napoletano. Il passaggio dai pastifici artigianali a quelli industriali si ebbe a fine Ottocento con l'introduzione di innovazioni produttive, quali la gramola a stanga e poi i rulli conici.
Siamo nel 1931 e il regime esalta la nuova Italia che manda all'estero personalità esemplari, come il signor Luigi Pasqua, titolare di un'impresa importante, pioniere della lavorazione della pasta nel mondo (nella foto il signor Pasqua  ritratto nello stabilimento  di Guaxupè nello stato di Minas in Brasile).

12 commenti:

  1. Tra storia e costume ,una bella pagina italiana.
    Suggestive le foto in bianco e nero.

    RispondiElimina
  2. So interesting Elettra. I have always wondered when pasta became the 'thing' in Italy... We love it here ---and there are tons of Italian Restaurants around. One of our favorites here is a chain called Olive Garden. Heard of it????? SO GOOD.

    Thanks for the photos and great info.
    Hugs,
    Betsy

    RispondiElimina
  3. Thanks for the fascinating history of pasta, along with the old pictures. I really like the first photo of the pasta drying on the racks.

    RispondiElimina
  4. Appetitosi ricordi! buona giornata

    RispondiElimina
  5. che bel post!! belle foto!!
    ciao cara elettra, buone vacanze anche a te baci!! a presto! :)

    RispondiElimina
  6. Hi B.S., un grande post spettacolare Elettra, un ritorno agli albori della nostra migliore tradizione, accompagnato da foto superlative ed emozionanti e da una eccellente documentazione storica!
    Viva l'Italia e le nostre tradizioni conosciute, diffuse e apprezzate in tutto mondo!

    RispondiElimina
  7. Che bel blog! Ti seguo! Buona giornata

    RispondiElimina
  8. Mmh questo post mi fa venire fame :)) I love pasta, ciao, Arianna!

    RispondiElimina
  9. Che splendide queste immagini, parlano di un mondo scomparso.
    Sono passata per un saluto prima delle ferie estive. Ritornerò a settembre e ti auguro buone vacanze.

    RispondiElimina
  10. Una auténtica enseñanza acerca de la comida más universal: La pasta.
    Pocos imaginaban a principios del siglo pasado que en todos los hogares, al menos los españoles, se instituirían los spagetti, los macarrrones... como el plato estrella de la infancia y de la juventud.
    Gracias por vuestra aportación culinaria.

    RispondiElimina
  11. penso che questi post siano delle perle perchè ci fanno vedere una splendida napoli , ma poi c'è sempre il rovescio della medaglia di quei tempi e io che ho origini napoletane ne soffro molto
    ti mando un links sempre se ci sono riuscita .
    http://www.youtube.com/watch?v=2mDaWqC81hw

    cmq piacere marianna e ancora complimenti.

    RispondiElimina
  12. Interesantísima historia la que nos expones sobre la pasta. Me gustan mucho estas antiguas fotografías, acercandonos esos tiempos.
    Un abrazo.
    Ramón
    P.D.: Muy agradecido por visitar mi -vuestro- blog Diseño Gráfico con Photoshop y seguirlo. Es todo un placer

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...